Prevenzione, diagnosi e terapia - Allergie e intolleranze alimentari, Diagnostica Nutrizionale

Vai ai contenuti

Menu principale:

 

PREVENZIONE,  DIAGNOSI,  TERAPIA
DEL SOVRAPPESO, DELL'OBESITÀ  E
DELLE MALATTIE METABOLICHE

Dott. G Pigoli - Prevenzione, diagnosi, terapia del sovrappeso, dell'obesità e delle malattie metaboliche

Dott. Giuseppe Pigoli, laureato in Medicina e Chirurgia nel 1975 con specializzazione in Oncologia ed Ematologia Clinica e di Laboratorio.                              Per saperne di più...

 
DUE PAROLE PER COMINCIARE

Malesseri e stanchezze, gonfiori, irregolarità intestinali, bruciori epigastrici, problemi di metabolismo, dolori muscolo-tendinei migranti, così come stati “infiammatori” non meglio definibili, altro non sono che fasi preliminari di patologie   pronte a sfociare in quadri clinici  che non sempre la Medicina è in grado di controllare compiutamente e che, una volta instauratesi, conoscono sovente un andamento evolutivo; sono cioè situazioni che spingono i pazienti a consultare uno specialista come il diabetologo o il reumatologo. Ebbene molte di queste situazioni cliniche, se individuate per tempo, possono essere tenute sotto controllo mediante un approccio alimentare e integrativo idonei a scongiurare la cronicizzazione dei disturbi lamentati.
Oggigiorno è possibile procedere all’inquadramento diagnostico di queste alterate funzioni  organiche; ciò  comporta, secondo le esigenze del singolo paziente,  una serie di analisi ed accertamenti mirati

VALUTAZIONE DEL DIARIO ALIMENTARE
ELABORAZIONE DIETE INDIVIDUALIZZATE
VALUTAZIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE

Diet. L. Bertoncelli - Valutazione del diario alimentare, elaborazione diete individualizzate, valutazione dello stato nutrizionale

Diet. Lucio Bertoncelli,  dietista clinico e 30 anni di attività ospedaliera, dal 1996 svolge la propria attività esclusivamente in forma libero-professionale.                            Per saperne di più...

 

I Professionisti si rendono disponibili all'Utenza per consultazioni specialistiche sulla nutrizione, la dietologia. E' anche possibile prendere accordi per fissare appuntamenti in studio, inviando una e-mail all'indirizzo info@qualialimenti.it.
E' altresì possibile registrarsi, utilizzando l'apposito modulo, per essere sempre informati sugli argomenti di Vostro interesse, ricevendo le email da qualialimenti.it all'indirizzo indicato.

I dati saranno utilizzati solamente per l'invio di queste informazioni.

Permeabilità intestinale - Allergie e intolleranze alimentari

Permeabilità intestinale

leggi tutto >>

Disbiosi - www.qualialimenti.it

Disbiosi


leggi tutto >>

Sovrappeso e malattie metaboliche

Sovrappeso e malattie metaboliche

leggi tutto >>

Malattie intestinali

Malattie intestinali

leggi tutto >>

I test diagnostici

I test diagnostici

leggi tutto >>

Alimentazione e nutrizione - www.qualialimenti.it

Alimentazione e nutrizione

leggi tutto >>

Gonfiori intestinali - Diagnostica nutrizionale

Gonfiori


leggi tutto >>

Lipidi - Alimentazione e problemi alimentari
Naturaceutica - L'alimentazione per essere in salute

Nutraceutica


leggi tutto >>

Analisi ed accertamenti mirati per l'inquadramento diagnostico delle alterazioni delle funzioni organiche intestinali e digestive:

- Prove funzionali metaboliche
- Esami ematici generali
- Esami emato-chimici specialistici quali:

  • Bilancio stress ossidativo

  • Disbiosi intestinale

  • Dosaggio acidi grassi

  • Reazioni avverse agli alimenti

Oltre a ciò, i Professionisti sono disponibili a fornire consigli e pareri sull’interpretazione di quadri clinici inquadrati da esami di routine già eseguiti in altri laboratori, oltre a fornire consigli sulla scelta di alimenti e ragguagli sulla composizione e potere nutrizionale degli alimenti stessi.
Per ulteriori chiarimenti, relativi ad uno o più degli argomenti sopra riportati, potete contattarci
ai seguenti recapiti:    Dott. Giuseppe Pigoli   
     Dott Lucio Bertoncelli   

L’INTESTINO COME FONTE DI GUAI.

Mangiamo sempre gli stessi alimenti. E la pancia lievita.

Sulle nostre tavole compaiono spesso gli stessi ingredienti e cibi, in forma anche "mascherata": frumento (pane, pasta, cracker, grissini, biscotti e prodotti da forno vari), latte e derivati (formaggio, yogurt, burro, panna), cibi lievitati o fermentati (prodotti da forno dolci e salati, formaggi ecc.), sale (salumi, formaggi, ancora prodotti da forno ecc.), zucchero e così via. E sono proprio questi i peggiori nemici della nostra linea e del nostro addome, in quanto provocano facilmente accumuli di adipe, anche addominale, e gonfiori. E, fatto ancor più grave, sono questi alimenti che predispongono a diabete, sovrappeso, ipertensione.

Un programma alimentare che risolva il problema della pancia gonfia deve quindi prendere in considerazione la riduzione del consumo di questi cibi, non la loro eliminazione totale, ma una rotazione nel corso della settimana: i cibi "incriminati" possono così essere assunti in momenti predeterminati e sempre con moderazione.

Ricordiamo, inoltre, che l’assunzione di alcuni cibi, purché tollerati, può favorire la risoluzione del problema. Tra questi, l’ananas, la carota, il finocchio, il limone, la mela, il mirtillo e il peperoncino.
Se combiniamo bene i cibi  i gonfiori se ne vanno: se ingeriamo alimenti che richiedono tempi di digestione diversi andiamo incontro a un rallentamento sia del transito che dell’assorbimento dei vari nutrienti. Tutto questo  provoca senso di pesantezza e gonfiori poiché gli alimenti fermentano; arrivano poi alitosi, flatulenza stitichezza e, talora, diarrea.
E’ bene  quindi evitare di associare tipi diversi di proteine (latte e carne, uova e formaggio, pesce e legumi).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu